Signor Sindaco, che fa? Minaccia?

Standard

Lascio qui un'immagine di Caterina Caselli senza particolare motivo

Lascio qui un’immagine di Caterina Caselli senza particolare motivo

Evidentemente qualcuno non è abituato al contraddittorio e lo scorso post (che altro non fa se non mettere in ordine cronologico degli eventi pubblici ed ufficiali) ha fatto fiorire minacce di querela nei confronti del sottoscritto.

A parte il fatto che esattamente grazie a questa motivazione (le eccessive minacce a carico di giornalisti) l’associazione Reporter Sans Frontieres ha recentemente fatto scivolare l’Italia al 77esimo posto nella classifica dei paesi con maggior libertà di stampa (su 180 nazioni) – cioè al di sotto di Moldova e Lesotho, giusto per darvi un idea – vorrei analizzare un paio di dichiarazioni del Sindaco di Monte San Vito, Sabrina Sartini, sulla vicenda.
Cominciamo dalla prima:

wp_ss_20160519_0001

Wow! Devo essermi perso il processo più veloce della terra poiché in un solo commento si fanno tre gradi di giudizio con tanto di sentenza. Ed è solo il primo commento, ragazzi; per di più su una bacheca Facebook che non è la mia (come vedremo più avanti) e che, potenzialmente, potrei anche non aver visto entro le 24 ore datemi come ultimatum. Continua a leggere

Annunci

Italian organic wines taking over UK market

Standard

the view outside "Pievalta" Winery

the view outside “Pievalta” Winery


A new tourism experiment started in the past weeks to promote organic wines from Italy’s central region of Marche to the Uk market.

The Bioculture project features a group of eight international artists wandering Marche’s countryside, to discover the heart of Italy’s organic wine-making district and promote the local wine industry on the British market through their work.

The group has been walking for the past three weeks through the unspoiled hills of the central Italian region on the Adriatic Sea, visiting vineyards and wineries. The walk, the environment, the scenery and the wine inspired them in their artistic work. They will produce an e-book, about a new way of conceiving tourism in Marche’s rural areas. Continua a leggere

Bioculture, i miei 17 Km

Standard

WP_20140913_007
La terra la senti sotto le suole, risponde silenziosamente al rumore dei tuoi passi. Bisogna saperla ascoltare e diventa tua amica. I passi capiscono il suo ritmo prima di te, così da poter camminare e non sentire più la fatica. Rimane solo da guardarsi attorno, notare oggetti e paesaggi nuovi che in realtà sono sempre stati con e dentro di noi.

Partendo da questo presupposto mi incammino anche io con gli artisti di Bioculture alla riscoperta della parte più interna della provincia di Ascoli Piceno, i circa 17Km che vanno da Force a Castignano, terra di vino e antiche leggende templari, ma soprattutto di duro lavoro nei campi dove olivi, girasoli e grano la fanno da padroni.

Bioculture è un progetto della compagnia teatrale Sineglossa, (in partecipazione con la Regione Marche, Tonidigrigio, Pepelab, Terroir Marche e Enit) in cui sette artisti provenienti da tutta Europa percorrono oltre 150 Km a piedi nelle Marche, riscoprendo paesaggi, cultura e tradizioni contaminando il tutto con la loro arte. Continua a leggere

Chiaravalle, manifestanti contro la chiusura dell’ospedale

Standard

Uno degli slogan della protesta

Uno degli slogan della protesta

“L’ospedale non si Spacca” oppure “gli ospedali su un piatto, la salute un baratto”. Questi ed altri gli slogan dei circa 100 manifestanti che ieri pomeriggio hanno protestato in via Giordano Bruno a Chiaravalle davanti alla sede cittadina del PD. Al suo interno il gotha regionale del partito, tra cui il presidente Spacca e gli onorevoli Lodolini ed Ucchielli.

La posta sul piatto è la chiusura dell’ospedale Montessori di Chiaravalle, centro importante di cesura tra le strutture di Jesi, Ancona e Senigallia, il quale dovrebbe cessare quasi tutte le sue funzioni, tra cui prelievi sanguigni, laboratorio analisi e day surgery, diventando di fatto un ospizio con circa 40 posti letto. Continua a leggere

Le note della tradizione col Monsano Folk Festival

Standard

Macina-Gang

Macina-Gang

Nelle Marche la cultura e la tradizione orale contadina è da sempre incarnata nella voce roca ma gentile di Gastone Pietrucci, che anche quest’anno dal 4 al 18 agosto ci presenta il suo “Monsano folk festival”, una quindici giorni di concerti e spettacoli alla scoperta di tradizioni nostrane e non solo, giunta alla ventisettesima edizione.

Già dalla prima serata si darà spazio alle culture folkloristiche di altre regioni, più precisamente del Lazio e dei monti Lepini con il gruppo “Mantice” per poi gemellare formalmente il folk festival di Monsano con quello di Cividella Alfedena (AQ); gemellaggio che avverrà alla presenza del sindaco della cittadina abruzzese e di Luca Fioretti, primo cittadino di Monsano. Continua a leggere