L’ascolto che mi ha cambiato la vita

Circa 10 anni fa il mio amico Alessandro Bramucci mi passò il CD2 del live a Central Park di una band a me sconosciuta, la Dave Matthews Band, dicendomi semplicemente “ti piacerà”.

Il cd iniziava con un brano incredibile di oltre 9 minuti (Dancing Nancies) ed oggi, a tutti questi anni di distanza, dopo molteplici e vari ascolti di gruppi più disparati, faccio fatica a trovare qualcosa che mi abbia coinvolto ed emozionato di più sin dal primo istante.

All’epoca avevo appena iniziato a strimpellare la chitarra e mi sembrò logico cercare di ricreare al meglio possibile la magia che sentivo in quei brani (sì perché da Dancing Nancies si attacca subito con Warehouse e poi con Ants Marching. Forse il trittico di pezzi live migliore di sempre).

Quello che non sapevo era che stavo imparando non solo una canzone o due, ma un modo di pensare la musica e la vita che mi accompagna a tutt’oggi. Un qualcosa dove sfida e bellezza si fondono e le scorciatoie non sono un’opzione. O il meglio o nulla.

FM

Pubblicato da Francesco Mandolini

Communication specialist, journalist, singer-songwriter, rover.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: